Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza,
  e per farti visualizzare contenuti pubblicitari personalizzati, questo sito usa cookie anche di terze parti.
  Chi sceglie di proseguire nella navigazione esprime il consenso all'uso dei cookie. informativa e revoca consensi qui .
 

Borradito.com , come farsi soffiare l’account di hotmail in un attimo

Qualche vostro contatto ha cambiato nome in BORRADITO.COM _ nome contatto ?

Vi e’ arrivata questa mail ?

Vuoi verso sapere chi ha cancellare te dentro MSN?

BORRADITO.COM.AR !!! …

Lo ho trovato! adesso so chi mi ha cancellato

WWW.BORRADITO.COM.AR

Ciao, non dimenticarti di iscriverti a quel sito web, e stupefacente!

Bene , non precipitatevi sul sito … non saprete mai chi vi ha cancellato ,

in compenso regalerete i vostri dati personali e le email dei vostri contatti a dei perfetti sconosciuti per degli scopi non bene definiti, di certo manderanno un email come sopra a tutti i contatti da parte vostra.

Ricordatevi che se usate regolarmente hotmail per la posta potrebbero scaricarsela tutta, come pure potrebbero scaricare il vostro profilo su hotmail , quello che vedete solo voi ( nome , indirizzo , telefono …

ecc … ecc… )

Per sapere chi vi ha cancellato basta usare MSN plus ( gratuito ) o AMSN (gratuito e open source) che e’ un altro messenger compatibile con msn messenger http://www.amsn-project.net/ , mantenendo al sicuro i vostri dati personali .

Aggiungi un commento

La finestra sul cortile , Montalbano sul web

Per tutti gli appassionati del commissario Montalbano

agrigento notizie pubblica a puntate un’inedito ,

la finestra sul cortile ,

Link

Buona Lettura !

Aggiungi un commento

Ricerca multipla sul web

Quanti motori di ricerca ci sono sul web ? Parecchi , alcuni molto conosciuti alcuni quasi totalmente sconosciuti .

Alcuni sono altamente specialistici come pubmed / medline che e’ specifico per la ricerca di informazioni mediche o l’italiano elettrolitico.it per ricerche di elettronica oppure

worstpills

per ricercare i farmaci pericolosi …

Certo queste ricerche non sono all’ordine del giorno e di solito usiamo i motori piu’ famosi , allora ecco una pagina appositamente studiata per semplificare l’uso di piu’ motori :

ricerca multipla

che potete anche mettere come pagina iniziale , basta scrivere il termine o la frase da ricercare

e premere ricerca , verra’ interpellato inizialmente google , dopodiche’ si potra’ ripetere la ricerca

su altri sette tra i maggiori motori semplicemente con un click sul bottone con il rispettivo nome .

Buone Ricerche !

Aggiungi un commento

Fusione fredda , ora funziona ! ( e perche’ prima era una bufala ? )

Che cos’e’ la fusione fredda ? Cerchiamo di capirlo; in parole povere si tratta di trasformazione di idrogeno in elio , per ora si usa un suo isotopo il deuterio , ossia un elemento che ha le stesse caratteristiche dell’idrogeno ma peso atomico diverso , sembra pero’ che possa funzionare anche l’idrogeno normale. Questa reazione e’ possibile , basta guardare il sole , solo che nel sole ci sono circa 2.000.000 di gradi centigradi … un po’ caldo che dite ? [Read More…]

Aggiungi un commento

Televisore trendy … ahi!Ahi!Ahi!

Il tv “piatto” e’ ormai di moda e sembra che averlo sia un must ;

Purtroppo non e’ tutto oro quello che luccica e spesso all’acquisto del tv piatto segue una delusione;

Vediamo nel dettaglio i vantaggi di questo tipo di tv ,

1) per prima cosa occupa meno spazio

2) e’ esteticamente piu’ moderno

3) ha una risoluzione video elevata e questo lo rende adatto per la tv in alta definizione parzialmente o completamente a seconda che sia hd-ready o full-hd;

Vediamo adesso gli svantaggi

1) il consumo di corrente elettrica , circa il doppio di quello di un televisore tradizionale.

2) la durata , inferiore a quella dei televisori tradizionali di buona qualita’, sia i tv al plasma che quelli lcd per vari motivi , durano meno proprio per costituzione;

i plasma perche’ si “consuma” il gas nelle cellette , questo consumo aumenta all’aumentare della luminosita’ ( ecco perche’ i plasma in esposizione sono sempre tenuti al minimo di luminosita’ ) ed ecco perche’ si presenta spesso il problema del “fantasma” quando il tv resta con una immagine fissa per molto tempo; gli lcd non hanno grossi problemi di consumo del pannello ma soffrono il calore , tanto e’ vero che sono dotati al pari dei plasma di ventole per fare circolare meglio l’aria , basta montare male il televisore ( per esempio attaccato direttamente alla parete invece che ad almeno 10 cm con le apposite staffe ) per giocarselo in pochissimo tempo.

3) la risoluzione elevata che rende indistinta e sfocata l’immagine della tv tradizionale analogica a bassa definizione poiche’ il tv deve ricostruire i punti che gli mancano con delle tecniche particolari che si chiamano di interpolazione ( anche il digitale terrestre in italia non trasmette canali in alta definizone ed e’ probabile che non li trasmettera’ mai dato che lo standard adottato tra compressione mpeg2 e capacita’ del canale trasmissivo non permette di miscelare piu’ canali in alta definizione , o si manda un canale in alta definizione o i 7 - 8 canali a risoluzione normale ) , cioe’ sono apparecchi piu’ adatti all’home video ( a patto di avere un costoso lettore blu-ray ) che a vedere la tv.

4) La scarsa possibilita’ di riparazioni fuori garanzia, dato che spesso una volta terminata la garanzia le riparazioni sono o antieconomiche o quasi impossibili per mancanza dei pezzi di ricambio , questo porta o all’abbandono o a un fermo prolungato dell’apparecchio , dato il costo questo particolare e’ da considerare in fase di acquisto.

Volevo segnalare una petizione che abbiamo lanciato sia per esprimere il nostro apprezzamento alla Mivar unica fabbrica italiana rimasta di televisori , che nel tempo ha prodotto

buoni apparecchi di buona durata e facilmente riparabili,

sia per chiedere sempre alla Mivar di non abbandonare la produzione di televisori a tubo catodico ma di continuarla integrando nei televisori tradizionali un ricevitore per il digitale terrestre .

http://www.firmiamo.it/manteniamoitelevisoriatubocatodico

Aggiungi un commento

Rilanciare l’economia italiana ? Si puo’ , partendo dalle piccole cose

Oggi come oggi in italia si produce poco ( o quasi nulla ) questo implica ed implichera’ sempre di piu’ una economia debole.
Nel nostro piccolo pero’ tutti possiamo fare qualcosa , dare la precedenza ove e quando possibile ai prodotti fatti in italia , e’ vero che in alcune categorie merceologiche ce ne sono pochissimi ma se non facciamo cosi’ ce ne saranno sempre meno , per cui cerchiamo almeno di tenerci quello che c’è !
A cominciare dalla frutta e verdura per passare ai vini e per finire perche’ no al televisore ( per la cronaca ormai in italia se non erro si fabbricano solo televisori Mivar , gli altri praticamente sono tutti prodotti in paesi esteri , spesso extra UE )

Non vi dico di farlo per i grossi acquisti ( tipo automobili )
ma per le piccole cose dove spendere poco di piu’ per un prodotto fatto in italia e fatto ( almeno si spera ) come si deve diventa utile all’intera collettivita’.

Aggiungi un commento

Digital divide addio col WiMax ?

Finalmente l’italia potra’ dimenticare il digital divide ?
La risposta a questa domanda potrebbe dipendere dal WiMax , che pero’ da solo purtroppo potrebbe non essere in grado di abbattere il digital divide come in molti auspicano e prevedono;
andiamo con ordine , il WiMax e’ una tecnologia per creare reti telematiche non cablate capace di coprire in area libera e in visibilita’ ottica una distanza di circa 50 km con una banda di circa 70 Mbit/sec , purtroppo pero’ non si possono avere entrambe le caratteristiche , o si va a 50 km o si portano i 70 Mbit/sec , ecco il primo tallone di Achille , vedremo tra un po’ che ce c’è n’è uno peggiore. Il WiMax e’ un parente stretto del Wi-Fi che usiamo per le nostre reti casalinghe , utilizza pero’ accorgimenti tali da poter coprire un raggio molto piu’ ampio , come prima cosa utilizza maggiore potenza di trasmissione , il wi-fi infatti ha il limite di potenza fissato per legge a 100 mW ( un decimo di watt ) ma spesso gli apparecchi utilizzano 50 mW o addirittura 20 mW , il WiMax utilizza potenze superiori , siamo sui 4 watt ( per rendersi conto un cellulare arriva sui 2W ) ,non solo sul ponte radio del WiMax ma anche sulla nostra scheda locale questo significa che se dotiamo un notebook di scheda di rete WiMax probabilmente la batteria durera’ un po’ meno , ma anche che il WiMax stesso non e’ miracoloso; utilizzando il wi-fi a quel livello di potenza si sarebbe gia’ potuto fare qualcosa per il digital divide (con il wi-fi a 100mW e’ stato stabilito un record di distanza di 200 Km circa ( 125 miglia ) con una connessione a 11 Mbit/sec http://www.wifiworldrecord.com ) ,
anche se il WiMax gestisce meglio disturbi da riflessione che sulle lunghe distanze possono dare parecchio fastidio; allora che tipo di problema si pone ?
Ora facciamo un conto semplice semplice , prendiamo il classico paesino da 1000 abitanti , lontano
100 km da una grande citta’ ( mettiamo 20000) abitanti , fornita dall’adsl;
dei 1000 abitanti poniamo che la meta’ voglia l’adsl via Wi-Max, supponiamo almeno 2 Mbit /sec teorici; quindi ci serve 1 Gigabit/sec , ossia ci servono 15 celle Wi-Max su ogni ponte radio solo che queste 15 celle messe vicine si disturberebbero a vicenda e probabilmente supererebbero il range di frequenza per cui si ha la licenza , adesso supponiamo di fare come per l’adsl dove non sono previsti i 2 Megabit ma FINO A 2 Mbit e impostiamo una banda minima di 10 kbit/sec ( che e’ la banda minima delle adsl ex 2 Mbit/sec attuali 7Mbit/sec ) in questo caso ci bastano solo 5 Mbit/sec REALI , ma se tutti usano la connessione le prestazioni diventano indecorose , a 10 Kbit/Sec siamo a 1/5 di una connessione analogica tradizionale , supponiamo allora di voler usare una sola cella WiMax , a occhio e croce possiamo mettere tre ponti radio e arrivare fino in citta’ con un canale che regge bene i 7 Megabit/sec; e adesso ? La attacchiamo all’adsl ? E di chi ? Ecco il secondo tallone di Achille … l’adsl all’ingrosso in italia e’ in monopolio di fatto , inoltre anche volendo comprare l’adsl all’ingrosso non e’ detto che in citta’ arrivi la fibra ottica o che la fibra che arriva sia in grado di reggere l’ulteriore carico di banda ; E allora ? E allora via di ripetitore in ripetitore fino ad arrivare almeno ad una dorsale in fibra ottica , alla fine purtroppo se i ripetitori sono molti di banda ne arriva molto poca .

Ricapitolando per fornire connettivita’ col WiMax serve in ogni caso una buona infrastruttura per poter fornire un servizio decente e serve un fornitore all’ingrosso di connettivita’ raggiungibile
con un numero non troppo elevato di ripetitori ( che se vogliamo un buon servizio non possono essere distanti i 50 Km massimi ) , tutte cose fattibili e’ vero ma non in un giorno e a costi comunque elevati ( per fare un esempio i ponti dei cellulari appena possibile si collegano a una centrale a terra e procedono su linee cablate perche’ piu’ affidabili e piu’ economiche )
ed e’ probabile che il costo per l’utente finale sia parecchio superiore al costo di una adsl.
Incrociamo le dita …

Aggiungi un commento

OGM , perche’ vengono spinti tanto ?

E’ di oggi la notizia che in Francia si vietera’ la coltivazione di un particolare tipo di mais geneticamente modificato , in italia poco tempo fa sono state raccolte tre milioni di firme contro l’introduzione di colture OGM e la vendita dei prodotti OGM sul mercato .
Cosa c’è dietro le piante OGM ? Semplice , modifiche per aumentare la resistenza della pianta alle malattie , per migliorare le caratteristiche dei nutrienti , insomma sembrerebbe tutto positivo , in realta’ una pianta geneticamente modificata va poi accuratamente controllata per capire se la modifica non introduca anche qualcosa di dannoso , e qui casca l’asino !
Gli ogm soffrono di due problemi , il primo e’ che sono fatti da aziende che intendono guadagnarci , speriamo che non venga mai in mente a nessuno di sorvolare su qualche eventuale caratteristica negativa pur di non avere una perdita economica , il secondo e’ che una pianta OGM e’ brevettata , un contadino compra i semi , vende il raccolto ma la pianta non e’ sua , e’ in licenza , l’hanno dopo non puo’ ( legalmente ) piantare i semi senza pagare delle royalties ( remunerazioni del brevetto ) a chi ha creato la pianta.
Tempo fa lessi su un giornale che una nota ditta creatrice di OGM ha denuciato un contadino trovando il suo gene nei sui campi …
Poi la stessa ditta e’ stata controdenunciata poiche’ essendo i campi limitrofi alle coltivazioni ogm le piante affini potevano essere facilemente impollinate dalle piante OGM , alla faccia della sicurezza biologica ! Se non erro e’ finita con il divieto di continuare le colture OGM in quella zona.
OGM si o no ? Be non sono un esperto e non sono qualificato per rispondere , ma la mia opinione e’ che se gli OGM sono senza brevetto allora probabilmente sono davvero destinati al bene comune , col brevetto allora sono principalmente destinati al profitto e non sempre profitto privato e bene comune viaggiano di pari passo.
In italia ancora non e’ possibile brevettare un organismo vivente , in altri posti ( vi devo dire quali ? ) e’ piu’ che lecito.

qualche link interessante :

http://ulisse.sissa.it/chiediAUlisse/domanda/2006/Ucau060605d001

http://www.inerba.org/Salute-e-Ambiente/-ERBA-OGM-FUORI-CONTROLLO-IN-USA.html

http://www.ecoblog.it/post/4839/barbabietole-e-diserbanti-un-affare-monsanto

Una storia simile a quella che avevo letto io … non e’ la stessa per cui siamo gia’ a due …

http://www.losterzo.it/domande/ogm.html

Alcune di queste cose non le sapevo : vengono i brividi !

http://www.wikio.it/article=32790872

http://www.mieliditalia.it/ogm.htm

Ma ce ne sono talmente tante …

http://www.zhora.it/vandana1.htm

Dopo aver letto tutto questo comincio a pensare che e’ meglio evitarli gli OGM …

Aggiungi un commento


eXTReMe Tracker