Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza,
  e per farti visualizzare contenuti pubblicitari personalizzati, questo sito usa cookie anche di terze parti.
  Chi sceglie di proseguire nella navigazione esprime il consenso all'uso dei cookie. informativa e revoca consensi qui .
 

NetGear DG834G prova sul campo della versione V4

dg834g_box.jpg

Il DG834 nella versione router e router + access point e’ sempre stato un ottimo apparato specie per la sua fascia di prezzo , adesso e’ uscita sul mercato la quarta versione , vediamo come si comporta.

Aperta la scatola troviamo il router , un cavetto di rete , i supporti per il “montaggio” verticale dg834gv2_stand.jpg , un cd con le istruzioni , il router come i suoi predecessori non ha conessioni usb ed e’ dotato all’origine di switch a quattro porte , si possono cioe’ collegare quattro pc con i cavi di rete oltre agli eventuali connessi in wireless .

La sezione wireless e’ a 54 Mbit/sec ( volendo si puo’ prendere il modello GT che ha la sezione wireless a 108 Mbit/sec ) e dispone di un’ottima potenza di uscita , la copertura e’ ottima , unica pecca in questa versione l’antenna non e’ sostituibile.

Colleghiamo il router ad un pc , il router di defautl avrebbe come indirizzo ip 192.168.0.1 ,

configuriamo il pc con 192.168.0.2 ( o qualunque ip compatibile ) e … non si riesce ad accedere al router ,

il router infatti su 192.168.0.1 cerca di connettersi ad un sito web ??? Un attimo di panico … poi un bel reset hardware del router ( tastino posteriore premuto per 10 secondi ) ed ecco che finalmente dopo il riavvio del router si puo’ entrare nell’interfaccia di configurazione .

[Read More…]

Aggiungi un commento

Samsung CLP 300 , laser a colori casalinga

Cominciano ad arrivare sul mercato delle stampanti laser a colori

adatte ad un utilizzo casalingo con prezzi contenuti , ci sara’ il trucco ?

E se si dove ? Oggi proviamo una samsung a colori da scrivania ,

di dimensioni tutto sommato contenute , utilizza un unico tamburo

fotosensibile e 4 cartucce di toner in polvere .

clp300.jpg

[Read More…]

Aggiungi un commento

K&K AT-309 … Microfono Wireless , modifiche per renderlo utilizzabile sul PC

Eccolo :

KKAT309.jpg

E’ economico e carino , sembra abbastanza professionale … ma alla prova … se lo usate con lo stereo dall’ingresso microfono tutto ok ,

microfono magnetodinamico classico ;

Usando il wireless si nota un discreto fruscio di fondo , pero’ tutto sommato funziona.

Vediamo di collegarlo al pc …

Ci serve un cavo apposito , non basta il semplice adattatore da jack 6mm a jack 3,5mm poiche’ l’ingresso del pc sul cavo del microfono porta la tensione per il microfono a condensatore , ed e’ proprio sul filo di “punta” del jack , noi dobbiamo mandare l’ingresso sul contatto centrale e la massa ovviamente su quello di massa, se usiamo l’adattatore mandiamo in corto l’ingresso di segnale e la tensione per il microfono la mandiamo al microfono magnetodinamico , cosa che per inciso bene non gli fa e non e’ detto che non faccia male anche alla scheda audio …

Una volta collegato correttamente al pc pero’ noteremo che il volume e’ molto molto basso …

che facciamo ? Mano al saldatore …

[Read More…]

3 commenti

Hamlet HNWP254 scheda di rete Wireless 54 Mbit/s pcmcia

Oggi si preferisce quasi sempre utilizzare una periferica usb per dotare un portatile di connesisone wireless nel caso ne sia sprovvisto o si sia guastata la scheda integrata , tutttavia ( e per fortuna ) sono ancora reperibili le schede pcmcia , dovendo collegare un notebook “anzianotto” con ben 3 anni vita ( quindi con due porte usb 1.1) ad una rete preesistente ho scelto questa scheda di fascia media ( costo dai 20 ai 40 euro online ),costa meno online che dai distributori hardware all’ingrosso della mia zona … mistero.

HNWP254.jpg

La scheda e’ fornita di driver su cd per windows 98 , ME , 2000/XP ,

non e’ fatto accenno alla compatibilita’ con linux o mac, mentre sul sito e’ indicata compatibile con Vista ma non ci sono driver per cui suppongo che venga riconosciuta in automatico.

Per prima cosa installo il software di gestione ( su windows xp ), con la stessa installazione si caricano i driver , inserisco la scheda la riconosce e … sorpesa hardware riconosciuto ma installazione driver fallita … ritento idem … installo i driver a mano selezionando il cd

e questa volta va tutto a posto.

La scheda dimostra una discreta sensibilita’ e una buona stabilita’ ,

risente un po’ di non avere una antenna esterna e il profilo uniforme suggerisce che abbia una antenna stampata; comunque si connette a 54 Mb/s con l’access point e non risente del fatto che mi porto il notebook in giro per fare delle prove pur non raggiungendo il 100% di segnale nella stanza dove e’ presente l’access point ( si ferma al 95% ) non perde pacchetti e il ping e’ perfetto anche dietro muri (non portanti) mantenendo una buona connessione , non ho potuto mettermi dietro muri portanti dato che l’edificio dove ho fatto le prove non ne ha.

Se migliorano l’installer ( ma potrebbe anche essere stato un capriccio del sistema operativo ) su questa scheda non c’e’ niente da ridire ,costa poco e funziona bene.

Attenzione che con lo stesso codice ce ne sono di due tipi simili ma con etichetta diversa nel colore e nello stile, non so da cosa dipenda ,

( diversi chip ? Diverso importatore/garanzia ? ) in ogni caso il test si riferisce a quella in foto .

Per quanto riguarda l’usb a parte che spesso le porte pcmcia non sono usate e le usb si e non conviene cominciare ad attaccare hub ai notebook devo dire che provando un paio di pennine ( di marca ) ho visto che le prestazioni erano simili tendendo a essere peggiori delle pcmcia corrispondenti ( con le stesse caratteristiche della stessa marca ) poi puo’ anche darsi che sia stato sfortunato io , in ogni caso presentavano il problema come tutte le pennine usb di sporgere pericolosamente per cui non mi sento di consigliarle per un uso continuativo in zone dove c’e’ il rischio di urti accidentali .

Per chi dovesse reinstallare la scheda e avesse perso il cd ecco il link alla pagina di download della hamlet

Link

Aggiungi un commento

Access Point TP-Link TL-WA501G

tplink.jpg

All’apertura della scatola si trova l’access point , l’alimentatore il cd e niente altro, procurato un cavo di rete ci si collega all’interfaccia di amministrazione , che si rivela piuttosto spartana ,

facendo un confronto con gli access point dlink per esempio :

non si puo’ selezionare la potenza di uscita ( che e’ comunque sufficiente )

non e’ prevista esplicitamente la modalita’ mixed mode tra 811b e 811g ( 11 Mbit e 54 Mbit ) ma solo l’impostazione della modalita’ tra b e g , anche in modalita’ G pero’ e’ possibile connettersi con schede

che lavorano solo in modalita’ B .

Notiamo pero’ che questo apparecchio puo’ fare da access point , da ripetitore e da client ( che per apparecchi di questa fascia di prezzo non e’ male ) e che supporta il wds ( cioe’ permette l’estensione della rete con piu’ access point senza rallentarla come succede con un repeater ) .

Come prima cosa cambiamo l’indirizzo , 192.168.1.1 che combacia con la maggior parte dei router , e poi passiamo alle prove sul campo , le prove le abbiamo fatte in modalita’ 811G ma con una scheda d-link dwl 520+ ( che non supporta la modlita’ range extender del router e purtroppo il router non supporta la modalta’ a 22 + 4X della d-link ) , abbiamo cioe’ una situazione neutra usando solo lo standard 811B ;

[Read More…]

27 commenti

Scheda di rete wireless Surecom 9321/G rev 2A

surecom.jpg

Ecco il test di questa scheda di rete, per fare le prove e’ stata usata in combinazione con il DWL G730 precedentemente testato e con un “vecchio” dwl 900 AP+, la prova si riferisce ad un solo esemplare e non e’ detto che sia valida per tutti gli altri in circolazione.

Per prima cosa la scheda e’ stata installata con i driver originali ,

al riavvio su windows 2000 avveniva un errore con il software di gestione della scheda , aggiornando i drivers surecom il problema si e’ risolto.

Su xp SP1 con i driver aggiornati l’errore si presenta se si chiude il software di gestione , su XP SP2 l’errore non si e’ mai presentato .

La scheda poi per i motivi che evidenzieremo e’ sata testata anche con i reference driver scaricabili dal sito di Realtek che produce i chip

utilizzati.

Prova in modalita’ automatica tra 811b e 811g

Con access point nella stessa stanza : segnale 14 % 2 Mbps per il dwl G730 , 35 % e 2 Mbps con il dwl 900 AP+ ,

segnale e velocita’ ( di handshake non reale ) fluttuanti.

Con access point in una stanza adiacente separata da un muro non portante : segnale 12 % per il dwl G730 2Mbps , 30 % per il dwl 900AP+

Con access point in una stanza adiacente separata da un muro interamente portante

Segnale assente con dwl G730 , 4 % senza aggancio per dwl 900 AP+

Purtroppo il test sembra molto deludente , per scupolo pero’ si sono sostituiti i driver con i reference ( che di solito non sono ottimizzati per la specifica scheda )

Con access point nella stessa stanza : segnale 62% 18 Mbps per il dwl G730 , 70 % e 11 Mbps con il dwl 900 AP+ ,

segnale e velocita’ ( di handshake non reale ) fluttuanti.

Con access point in una stanza adiacente separata da un muro non portante : segnale 58 % per il dwl G730 12Mbps , 65 % e 11 Mbps per il dwl 900AP+

Con access point in una stanza adiacente separata da un muro interamente portante

Segnale assente con dwl G730 , 14 % con aggancio a velocita’ instabile per dwl 900 AP+

In piu’ con i driver reference e’ possibile abilitare la modalita’ access point, che e’ risultata perfettamente funzionante , usando la scheda come access point sono state possibili connessioni a 54 Mbit

usando l’access point come client.

La scheda con i driver del produttore va decisamente male ( per lo meno accoppiata a prodotti d-link ) recupera stranamente con i driver reference , in realta’ la sensibilita’ sembra non aumentare parecchio , il segnale dietro un muro spesso sparisce lo stesso ,

( una dwl 520+ per fare un esempio nelle stesse condizioni con il dwl g730 arrivava al 60 % ) , ma per lo meno l’indicazione della potenza ricevuta e’ piu’ realistica.

La velocita’ di handshake non si e’ mai assestata oltre 18 Mbps , un po’ pochino per l’ 811g .

La scheda ha pero’ il vantaggio di costare molto poco , si trova a meno di 13 euro + iva presso i distributori .

A chi serve ? A chi ha l’access point nella stessa stanza o dietro una parete di foratini, anche se un po’ di margine si recupera con una antenna da 5 db del costo di 5 o 6 euro.

Giudizio : scheda economica con prestazioni da scheda economica ,

non si capisce come mai i driver reference siano migliori di quelli del produttore e come mai in funzione access point ( possibile solo con i driver di riferimento realtek) la connessione avvenga piu’ velocemente e piu’ stabilmente che in modalita’ client.

Aggiungi un commento

Dlink DWL G730AP

Inauguriamo la sezione prove con questo apparecchio ,

e’ veramente tascabile , nel taschino della camicia ci sta’ largo!

Pesa molto poco , e uno switch posto sotto la base permette di cambiare la funzione tra Access Point , Router , Client . Nota importante l’apparecchio si ricorda le impostazioni per ogni modalita’ ;

Si gestisce con una comoda interfaccia web , ed e’ semplice ed immediato da configurare.

Ottimo come router ha tutto quello che serve , firewall e filtri compresi , il port forwarding si fa in pochi secondi con i virtual server di cui i principali gia’ preconfigurati.

Come dichiarato nelle specifiche e’ fatto per coprire una stanza ,

questo e’ tragicamente vero , infatti nella stessa stanza con wep attivo

si tiene tranquillamente una connessione a 54 Mbit/sec ( il transfer rate effettivo e’ un po’ piu’ basso );

Spostandosi ed interponendo una parete non portante il segnale degrada , e’ comunque possibile navigare tranquillamente;

Interponendo due pareti sempre non portanti l’aggancio non e’ stabile

si perdono quasi tutti i ping e navigare e’ impossibile.

Nella modalita’ client stessa cosa se l’access point non si trova nelle vicinanze c’è poco da fare.

Insomma come apparecchio e’ un gioellino , come utilita’ dipende ,

se volete coprire la casa non fa per voi , se volete coprire una saletta senza far uscire il segnale allora e’ ok ;

Non e’ comunque un apparecchio per uso continuativo ( a mio parere ) dato che sviluppa parecchio calore , la custodia da trasporto fornita assieme potrebbe essere una prova che avvalora questa ipotesi.

Nell’esemplare in prova si sente il rumore di commutazione switching dell’alimentatore, probabilmente pero’ è un caso.

Collegato vicino ad un pc puo’ essere alimentato da una porta usb con un cavo apposito fornito in dotazione.

DWLG730AP.jpg

Aggiungi un commento


eXTReMe Tracker