Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza,
  e per farti visualizzare contenuti pubblicitari personalizzati, questo sito usa cookie anche di terze parti.
  Chi sceglie di proseguire nella navigazione esprime il consenso all'uso dei cookie. informativa e revoca consensi qui .
 

K&K AT-309 … Microfono Wireless , modifiche per renderlo utilizzabile sul PC

Eccolo :

KKAT309.jpg

E’ economico e carino , sembra abbastanza professionale … ma alla prova … se lo usate con lo stereo dall’ingresso microfono tutto ok ,

microfono magnetodinamico classico ;

Usando il wireless si nota un discreto fruscio di fondo , pero’ tutto sommato funziona.

Vediamo di collegarlo al pc …

Ci serve un cavo apposito , non basta il semplice adattatore da jack 6mm a jack 3,5mm poiche’ l’ingresso del pc sul cavo del microfono porta la tensione per il microfono a condensatore , ed e’ proprio sul filo di “punta” del jack , noi dobbiamo mandare l’ingresso sul contatto centrale e la massa ovviamente su quello di massa, se usiamo l’adattatore mandiamo in corto l’ingresso di segnale e la tensione per il microfono la mandiamo al microfono magnetodinamico , cosa che per inciso bene non gli fa e non e’ detto che non faccia male anche alla scheda audio …

Una volta collegato correttamente al pc pero’ noteremo che il volume e’ molto molto basso …

che facciamo ? Mano al saldatore …

Aprendo il ricevitore con un un po’ di fortuna dovreste trovare che e’ costituito da un CD1191ACB o un CD1191CB , purtroppo non sono tutti uguali se l’integrato e’ un altro lasciate stare , se invece la fortuna e’ dalla nostra ecco la procedura :

con il cd1191 con il puntino in alto il secondo contatto dall’alto a destra e’ l’uscita audio , ci trovate collegato un condensatore da 0,1 uF da lasciare in sede e un condensatore elettrolitico da 4,7 uF ,

questo e’ da cambiare con un 22uF ( piccolo se no non vi va , va bene anche a 6 V ) o almeno da metterci un 10uF 25V in parallelo ( ci sta con un po’ di accortezza lato saldature , proseguendo troviamo una resistenza da 15.000 ohm , la cambiamo con una da 100 ohm (se intendete fare la modifica per il trasmettore presentata piu’ avanti e’ consigliabile lasciare in sede la resistenza da 15.000 ohm o comunque metterne una di valore piu’ elevato di 100 ohm , questo perche’ il segnale in uscita potrebbe essere tale da saturare l’ingresso microfono del pc , volendo si potrebbe anche usare un mini trimmer , io dopo la modifica al trasmettitore ho rimesso l’originale ma dipende caso per caso ) ,

adesso vediamo che dopo questa resistenza ci sono l’uscita audio che va allo spinotto , una resistenza da 1000 ohm verso massa che sostituiamo con una da 10000 e un condensatore da 10000 pF in parallelo che lasciamo li dove sta ;

Quasi finito …

Adesso cerchiamo il piedino 4 ( a sinistra in alto col puntino in alto )

e vedremo che ci sono collegate due resistenze , una da 15000 ohm e una da 100.000 … quella da 100000 va verso il piedino 8 , l’altra a massa , bene non dobbiamo fare altro che invertirle ( il piedino 4 e’ il volume )

A questo punto abbiamo finito quello che potevamo fare sul ricevitore

, tanto e’ vero che se giocate con qualcosa di ferrite vicino alla bobina oscillatrice in modo da beccare una radio fm la sentirete a volume altissimo; il microfono pero’ non lo sentirete cosi’ alto , poiche’ e’ scarso di modulazione , purtroppo e’ difficoltoso da aprire ed e’ a transistor quindi non e’ facile lavorarci come sul ricevitore , in ogni caso con le modifiche fatte ( fruscio a parte ) il microfono si comporta in modo decente ( per un karaoke con gli amici va bene )

Adesso supponiamo di non essere soddisfatti …

il fruscio ci da fastidio e il volume e’ basso …

ok , forza e coraggio … agiamo sul trasmettitore …

procurate questo materiale , ( tranne batteria e spk che rappresenta

il microfono vero e proprio ) il transitor non e’ critico bc 237 , bc 238 vanno bene loro o similari …

pre_kk.jpg

il micofono vero e’ proprio e’ dinamico a 600 ohm , e sembra essere disaccoppiato da un condensatore , il circuito pero’ e’ incollato …

ok ,pero’ il microfono si stacca senza problemi … il raccordo col corpo del trasmettitore pure … e resta un piccolo spazio ..

stacchiamo la capsula ( attenzione ricordiamoci dove era collegata )

la capsula non e’ polarizzata … ma con i fili staccati e’ facile trovare il filo di segnale ( toccandolo il micro trasmette ronzio ) e di massa

ok , ci serve il positivo solo a micro acceso ..

in bella vista si vede un diodo … ad uno dei capi ci sono 1,5 volt , a micro acceso , sull’altro 5 , non mi chiedete perche’ ma se usiamo il lato da 1,5 volt il micro non trasmette piu’ … dall’altro lato possiamo prelevare i 5V

ok … montiamo in aria questo circuito e poi pieghiamo il tutto in modo che stia sotto la capsula microfonica … non e’ facile pero’ si puo’ fare ..

a lavoro finito rimontiamo il tutto e montiamo direttamente sulla capsula un condensatore da 2200 pf ( azzera eventuale radiofrequenza ricevuta e riduce l’effetto larsen )

ok , adesso il microfono non si riconosce piu’ … niente fruscio e segnale in abbondanza … ( da ingreso di linea piu’ che mic )

e se adesso usiamo il filo … il volume e’ sempre basso pero’ funziona comunque ( in modo mic i 5 volt non ci sono )

direi che ci possiamo accontentare :-)

ed ecco come collegare il microfono al pc ( il cavo fatto in questo modo va bene sia per l’ingresso di linea stereo che per quello mic mono )

cavo_kk.jpg

J1 va al microfono , J2 puo’ essere anche uno spinotto se non volete usare una prolunga a parte , c1 e c2 vanno bene due condensatori elettrolitici miniatura da mettere all’interno di J1 , infatti se usate per J1 una presa volante ci sara’ lo spazio giusto giusto per i condensatori

, una piccola accortezza montateli invertiti di polarita’ uno rispetto all’altro in modo che almeno uno si trovi polarizzato correttamente dalla tensione presente sull’ingresso microfono del pc .

3 commenti

3 commenti

  1. elisa Says,

    ho comprato questo microfono e vorrei collegarlo al pc… solo che non è molto chiara la parte iniziale:
    Ci serve un cavo apposito , non basta il semplice adattatore da jack 6mm a jack 3,5mm poiche’ l’ingresso del pc sul cavo del microfono porta la tensione per il microfono a condensatore , ed e’ proprio sul filo di “punta” del jack , noi dobbiamo mandare l’ingresso sul contatto centrale e la massa ovviamente su quello di massa, se usiamo l’adattatore mandiamo in corto l’ingresso di segnale e la tensione per il microfono la mandiamo al microfono magnetodinamico , cosa che per inciso bene non gli fa e non e’ detto che non faccia male anche alla scheda audio …

    …che significa??? dove lo trovo il cavo apposito???
    ste modifiche con la massa, il filo di punta, il contatto centrale ecc su cosa devo farle?? sul cavo in dotazione? o sull’adattatore?
    e se non si può utilizzare l’adattatore come si collega al pc visto che la presa del pc è molto più piccola del connettore del cavo del microfono???
    grazie ciao ciao :)

  2. Nemesis Says,

    Lo schema e’ in fondo all’articolo …
    il pc ha due ingrassi utili allo scopo , quello di linea e quello microfono,
    l’ingresso di linea e’ stereo , per cui bisogna collegare l’uscita del microfono ( mono ) a entrambi i canali per sentirlo in bifonico , l’ingresso per microfono non e’ compatibile direttamente poiche’ eroga 5 volt di alimentazione ( un microfono da pc ha uno spinotto stereo , sulla punta riceve la VCC , il contatto centrale e’ di segnale e quello vicino alla plastica in fondo e’ di massa , realizzando l’adattore con lo schema in fondo all’articolo si puo’ collegare il microfono a entrambi gli ingressi ; In ogni caso se non si fanno le modifiche il risultato sara’ deludente , le modifiche vanno fatte sul ricevitore e sul microfono ci vuole un po’ di dimestichezza perche lo spazio e’ poco e le possibilita’ di fare danni molte.

  3. paolo Says,

    per chi non è praticissimo, mettere due o tre foto… ad esempio come smontare la capsula oppure quando indichi i contatti (con il puntino[presumo che sia il connettore jack da 6,3 mm] in alto il secondo contatto dall’alto a destra [quale dei tre?]e’ l’uscita audio , ci trovate collegato un condensatore da 0,1 uF [quale tra la mezza dozzina che ce ne sono?]da lasciare in sede e un condensatore elettrolitico da 4,7 uF[de novo quale tra la mezza dozzina che ce ne stanno?]) oppure questa (proseguendo troviamo una resistenza da 15.000 ohm[qual’è? com’è fatta?], la cambiamo con una da 100 ohm) o ancora (adesso vediamo che dopo questa resistenza ci sono l’uscita audio che va allo spinotto, una resistenza da 1000 ohm verso massa[ancora, quale?] che sostituiamo con una da 10000). non ti ho dato la “carne” come si dice attorno al ferrarese per divertimento o per fare il professorino, ma, per rendere di più facile comprensione anche agli utenti meno esperti in materia. comunque grazie mille anche io ho questo microfono e il fruscio rompe decisamente le scatole. PS: puoi dare i voltaggi di tutti i condensatori? grazie. ciao!

Aggiungi commento

Completa il modulo sottostante per aggiungere il tuo commento

Dati utente




Aggiungi il tuo commento




eXTReMe Tracker