Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza,
  e per farti visualizzare contenuti pubblicitari personalizzati, questo sito usa cookie anche di terze parti.
  Chi sceglie di proseguire nella navigazione esprime il consenso all'uso dei cookie. informativa e revoca consensi qui .
 

Aumentare il segnale della rete wi-fi

Le reti wi-fi casalinghe si diffondono sempre piu’ , le apparecchiature necessarie costano sempre meno e sono ormai quasi sempre completamente compatibili tra di loro ,

Spesso pero’ qualche piccolo inconveniente , specie in ambienti con forme particolari si puo’ verificare ;

l’inconveniente piu’ comune e’ la zona d’ombra , in pratica una zona scoperta dal segnale o nella quale pur essendoci segnale la comunicazione non avviene come dovrebbe perche’ disturbata;

Naturalmente quasi sempre c’è soluzione , il metodo piu’ semplice e’ verificare se spostando il router wireless o l’access point ( spesso basta alzarlo di poco ) la situazione migliora , se non ri risolve si puo’ sostituire l’antenna a patto di avere avuto l’accortezza di scegliere un apparecchio con antenna sostituibile.

Ecco alcuni tipi di antenna comunemente usati antenne.jpg

quella da 2,5 db e’ quella standard fornita con la maggior parte degli apparecchi ( alcuni hanno in dotazione una antenna da 3 db ) poi si trovano abbastanza facilmente quelle da 5 db e 7 db , a mano a mano che aumenta il guadagno l’antenna diventa piu’ lunga quindi attenzione.

Una antenna da 7 db che sostituisce una da 2,5 dovrebbe in teoria raddoppiare la portata utile , poi dipende anche da che ostacoli ci sono , il costo varia molto ma in genere si trova per 18-20 euro , in questo momento

youbuy ce l’ha a 13,99 euro ( perche’ 13,99 e non 14 ? ) che e’ un buon prezzo

Link

In genere la sostituzione dell’antenna e’ risolutiva , puo’ capitare in particolari situazioni che non sia sufficiente o che non si possa sostuire l’antenna , allora si puo’ ricorrere ad apparecchio che oltre a fare da access point possa anche fare da ripetitore , tipo

TP-LINK WA501G o TP-LINK WA601G ( Il 601 e’ a 108 mbit/sec per il resto e’ uguale ) , ricordandosi di aggiornare il firmware all’ultima versione , anche cosi’ pero’ non si puo’ ripetere un segnale che utilizza la codifica WPA , ma solo segnali non codificati o codifficati in WEP ,

un altro apparecchio analogo ma un po’ piu’ ostico da configurare e’ il Netgear WG602 ( dalla versione 2 in poi la 1 mi sembra non abbia questa funzione ,le versioni 2 e 3 hanno anche l’antenna sostituibile , la 4 mi sembra di no ) che pero’ e’ anch’esso limitato come ripetitore WPA.

Come ripetiamo allora un segnale codificato in wpa ?

Semplice usiamo due apparecchi , infatti sia i tplink che il netgear teste’ menzionati possono funzionare anche al contrario , come client , una specie di scheda di rete collegata col cavo ethernet , quindi se colleghiamo un client ad un altro apparecchio configurato come access point abbiamo ottenuto un repeater

che supporta WPA e lavora in FULL RATE ( in generale un repeater lavora a meta’ velocita’ ).

Oppure volendo usiamo un apparecchio fatto apposta cone repeater , pero’ sinceramente mi sento di sconsigliarlo poiche’ se cambiano le esigenze diventa completamente inutile ,

uno che funziona bene ed e’ abbastanza semplice da impostare e’ il d-link dwl G710

Ovviamente ci sono altri apparecchi adatti ( per esempio il d-link dwl2100 e’ capace di funzionare come

access point client e ripetitore , lo stesso per il d-link dwl 900ap+ ma solo a 11 mbit/sec ( 22 con le schede e gli altri apparecchi d-link ) ) ma quelli elencati sono i piu’ economici per il nostro scopo senza andare su prodotti scadenti.

Un ultima nota non e’ lecito in Italia irradiare il segnale wi-fi fuori dalle mura di casa ( la legge dice fuori dal confine del proprio fondo ) a meno di avere una apposita licenza , per cui le antenne con guadagno maggiore dell’originale andrebbero usate solo se effettivamente necessario.

Aggiungi un commento


eXTReMe Tracker